Vai al contenuto

Descrizione generale, scopo e contesto

Il progetto PANORAMA utilizza e promuove la cooperazione tra istituti di ricerca, aziende, stakeholder e autorità locali al fine di individuare e fornire un supporto decisionale all’implementazione di soluzioni innovative nel campo dell’efficienza energetica, dell’uso delle energie rinnovabili e della collaborazione di produttori e consumatori nel quadro delle comunità energetiche.

La crescente urgenza della transizione energetica, causata dalla crisi climatica e dall’attuale situazione politica in Europa e nel mondo, rende necessario aumentare rapidamente e concretamente l’uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili a livello regionale.

Il nuovo scenario richiede di ottenere rapidamente risultati di ricerca sull’integrazione dell’energia solare, dell’energia idroelettrica e dell’energia eolica immediatamente applicabili in un contesto regionale e locale, in particolare per quanto riguarda l’integrazione dei sistemi nell’ambiente e l’implementazione pratica di comunità di energia rinnovabile (EEG) o di forme simili di autoproduzione di energia elettrica.
L’obiettivo del progetto è mettere in comune e sistematizzare il know-how utile alla verifica della fattibilità tecnica ed economica e della migliore integrazione possibile dei nuovi sistemi energetici nel paesaggio. Sono previste come regioni pilota le seguenti province e regioni: la zona industriale di Maniago e altre zone industriali in provincia di Pordenone, la provincia di Belluno e la regione di Salisburgo.
Il risultato di PANORAMA sarà la creazione di strumenti informativi geografici e tecnici, che incorporeranno le varie competenze dei partner coinvolti.

Per raggiungere questo obiettivo, sono necessari i seguenti passi:

  • Integrazione e strutturazione di dati georeferenziati per valutare il potenziale di sviluppo degli impianti di generazione locale e delle reti di distribuzione in aree pilota,
  • lo sviluppo di capacità di ricerca congiunte e il trasferimento di conoscenze sui componenti tecnici dei PEG e sui relativi criteri per il loro dimensionamento ottimizzato in base ai costi,
  • lo studio e l’identificazione di soluzioni e strategie innovative per migliorare l’integrazione nell’ambiente e nel paesaggio.

I risultati del progetto mirano a sostenere il processo decisionale per lo sviluppo o l’espansione delle comunità di energia rinnovabile sulla base delle condizioni locali e regionali nel miglior modo possibile.

Cosa c’è di nuovo nell’approccio del progetto?

Quando si creano comunità di energia rinnovabile, gli aspetti tecnici, economici e ambientali sono spesso considerati separatamente, il che porta a ritardi e a bassi ritorni economici. Questo spesso significa che non si realizza il pieno potenziale delle regioni e che si trascurano le caratteristiche specifiche dell’area circostante, con possibili resistenze da parte della popolazione. PANORAMA prevede un approccio olistico. Prima di creare una comunità di energia rinnovabile, i cittadini dovrebbero già avere accesso a informazioni e dati su come organizzarsi al meglio e su come integrare in modo ottimale il sistema energetico desiderato.

Perché la cooperazione transfrontaliera è necessaria per raggiungere gli obiettivi e i risultati del progetto?

Le comunità per le energie rinnovabili si sviluppano di norma su scala locale perché il loro scopo principale è consumare l’energia lì dove è stata prodotta. Tuttavia, è fondamentale adottare un approccio transfrontaliero alla pianificazione a lungo termine e allo sviluppo di un modello che possa essere applicato in altre regioni. Solo in questo modo è possibile tenere adeguatamente conto di strategie e processi transnazionali e identificare e minimizzare gli ostacoli. A tal fine, è necessario tenere conto delle diverse condizioni geografiche, climatiche e legislative. Le regioni transfrontaliere tra Italia e Austria presentano differenze e analogie culturali e ambientali e forniscono quindi dati preziosi per elaborare soluzioni comuni che favoriscono una sicura e rapida diffusione delle fonti rinnovabili anche nel contesto delle comunità energetiche.

La cooperazione transfrontaliera offre inoltre ai partner l’opportunità di condividere le proprie competenze, intensificare la collaborazione nella ricerca sulle energie rinnovabili ed espandere la rete di ricerca a livello internazionale.

Chi trarrà valore aggiunto dai risultati del progetto?

I singoli e i gruppi che desiderano creare comunità di energia rinnovabile riceveranno informazioni aggiornate sulla loro area per supportare la loro pianificazione.
Le autorità responsabili della promozione delle energie rinnovabili saranno aiutate a prendere decisioni sulla localizzazione degli impianti energetici.
Gli istituti di ricerca e le aziende potranno utilizzare i risultati per sviluppare nuove tecnologie e promuovere l’innovazione.
L’obiettivo è fornire uno strumento che aiuti a pianificare comunità sostenibili per le energie rinnovabili. Ciò contribuirà a migliorare l’approvvigionamento energetico delle comunità locali, a ridurre l’importazione di energia da altri Paesi e ad aumentare l’uso di fonti energetiche ecologiche per raggiungere gli obiettivi climatici. Lo sforzo di ridurre le emissioni di CO2 e la promozione di tecnologie sostenibili servono a contrastare il cambiamento climatico. In definitiva, lo sviluppo delle energie rinnovabili va a vantaggio di molti o di tutti.